fbpx

SUPERBONUS 110%

Superbonus 110% | Ristrutturazione delle abitazioni

Avrete sicuramente sentito parlare del tanto atteso Superbonus 110% per lavori di ristrutturazione delle abitazioni e interventi di miglioramento della classe energetica.

Per il settore dell’edilizia il bonus rappresenta un’importante novità, che dovrebbe concedere a molti cittadini la possibilità di svolgere lavori di miglioramento delle proprie abitazioni praticamente a costo zero.

Al momento non è ancora certa la scadenza dell’iniziativa, ma sembra concreta la possibilità che il Superbonus venga esteso fino al 31 dicembre 2023.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta e chi ne può beneficiare.

In cosa consiste

Il Superbonus è un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute a partire dal primo luglio 2020 per interventi specifici in ambito di efficienza energetica (cappotto termico, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale), di riduzione del rischio sismico, di installazione di impianti fotovoltaici o di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.

Le agevolazioni previste dal Superbonus si andranno ad aggiungere alle detrazioni già in essere per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio (ecobonus e sismabonus).

A chi spetta

Il Superbonus è rivolto a interventi sostenuti da

  • condomìni
  • persone fisiche che possiedono o detengono l’immobile oggetto dell’intervento, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni
  • Istituti autonomi case popolari
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • organizzazioni di utilità sociale non a scopo di lucro e associazioni di volontariato
  • associazioni e società sportive dilettantistiche (per lavori destinati ai soli immobili adibiti a spogliatoi).
superbonus 110%

Quali sono i vantaggi

La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire tra gli aventi diritto in 5 quote annuali.

In alternativa alla fruizione diretta della detrazione, è possibile cedere il credito d’imposta a banche e assicurazioni oppure alle imprese che svolgono i lavori edilizi. Il soggetto che accede al Superbonus potrà richiedere uno sconto in fattura ai fornitori o cedere il credito d’imposta a soggetti terzi (banche, assicurazioni, istituti di credito e di intermediazione finanziaria).

I nostri consigli

È evidente che in questi mesi si sta aprendo un interessante quadro di opportunità per coloro che hanno intenzione di riqualificare il proprio immobile, sia in termini di sicurezza che di risparmio ed efficienza energetica.

Se avevi già in mente di sostituire gli impianti di climatizzazione della tua abitazione, migliorare la classe energetica o implementare l’efficienza dello stabile con l’utilizzo di pannelli solari, questo è il momento giusto per agire.

Puoi in ogni momento chiedere una consulenza gratuita al nostro team di esperti nel risparmio energetico.

Riceverai tutti i consigli e il supporto necessario per accedere al superbonus 110% e sfruttare al meglio le opportunità di questa misura secondo le tue possibilità e aspettative.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Articoli correlati

bonus facciate

BONUS FACCIATE

Bonus Facciate | Sconto fiscale per abbellire gli edifici delle nostre città Dopo aver parlato del Superbonus 110% per lavori di ristrutturazione degli edifici e

Read More »