fbpx

L’energia di “Santo Genet”

SANTO GENET – Compagnia della Fortezza
TEATRO DEI RINNOVATI – Siena
Venerdì 27 marzo ore 21.15

Abbiamo visto “Santo Genet” all’Arena del Sole di Bologna, e suggeriamo chi avesse perso gli altri appuntamenti di Milano/Pisa/Bologna di non lasciarsi scappare la replica di Siena.

Gli attori (attori, non attori, detenuti/attori) vi accoglieranno probabilmente nel foyer del teatro, e vi faranno entrare in una forte magia prima ancora che possiate posare il cappotto. Quando sarete seduti al vostro posto, il rapimento sarà già in atto e vi sarà impossibile sottrarvi.

L’atmosfera sarà da subito avvolgente e coinvolgente, e si arricchirà via via di voci, musica, colori e luci. In un forte ed inarrestabile crescendo.

I personaggi conquisteranno la scena, attraversandola per impadronirsene: alcuni non usciranno mai dalle quinte, e si andranno ad incastrare in uno spazio scenico preciso e perfetto, come il tassello che completa un mosaico.

La scena sarà maestosa, mai vuota, palpitante; i costumi incredibili.

Chi fa teatro afferma che fra attori e platea deve esserci un forte scambio di energia per riuscire a dare il massimo; noi possiamo assicurarvi che voi di energia ne sentirete tanta, e che ve la porterete dietro, insieme ad un “turuttu-turu-tu-tu” musicale che vi accompagnerà per parecchi giorni.

“Santo Genet” è l’ultimo lavoro della Compagnia Teatrale del Carcere di Volterra diretta da Armando Punzo.

Vi suggeriamo davvero di andare a vederlo.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su Facebook
Condividi su twitter
Condividi su Twitter
Condividi su linkedin
Condividi su Linkdin
Condividi su pinterest
Condividi su Pinterest

Articoli correlati